Grazie ad Automar possiamo creare delle Azioni Rapide sul nostro Mac

Con iOS12 Apple ha introdotto l’app Comandi Rapidi, per aiutarci ad automatizzare alcune operazioni o creare delle scorciatoie ad azioni che compiamo abitualmente sui nostri dispositivi.

Su macOS esiste da anni un’applicazione equivalente che si chiama Automator.

Le azioni rapide che possiamo creare con Automator ci permettono di evitare di dover aprire diversi file in un’app per eseguire le solite attività di routine.

Le azioni comuni sono pensate per manipolare file come immagini e PDF. È possibile ruotare, radunare più documenti in uno e aggiungere dei tag, tutto dalla finestra di anteprima.

Ci sono numerosi modi per usare le Azioni rapide in macOS. Questi automatismi, infatti, si possono richiamare dal menu in alto [nome app] > Servizi o dal menu contestuale che compare con Control-clic.

Per velocizzare la procedura, possiamo anche assegnare le scorciatoie da tastiera in Preferenze di Sistema > Tastiera > Abbreviazioni. Per creare e modificare le azioni dovremo usare l’app Automator integrata in Mojave, che ora mostra un nuovo tipo di documento: Azioni rapide. Le combinazioni che possiamo creare sono tantissime.

Per iniziare a scoprire come funzionano gli automatismi, in questo esempio gestiremo un flusso di lavoro che ci consentirà di risparmiare tempo e denaro nella pubblicazione di immagini da Foto a siti come Facebook, soprattutto quando ci troviamo con una connessione a internet lenta o vogliamo alleggerire lo spazio occupato dalle foto. Usando le Azioni rapide eviteremo i processi più ripetitivi e snelliremo il lavoro.

automator_macos_ceotech_doctorapple_1

1. Iniziare la costruzione: priamo l’app Automator, scegliamo File > Nuovo e creiamo un documento Azione rapida. Il nostro è per il Finder, quindi in alto a destra nel pannello impostiamo: Il flusso di lavoro elabora l’elemento attuale file immagine in Finder.

automator_macos_ceotech_doctorapple_2

2. Come farla risaltare: Scegliamo un’icona già pronta dal pop-up Immagine, oppure forniamo la nostra in formato PNG (con trasparenza, non con uno sfondo solido). Questa apparirà nel menu Servizi del Finder e nella Touch Bar del nostro Mac, se presente.

automator_macos_ceotech_doctorapple_4

3. Aggiungere azioni: Scegliamo Vista > Disponi azioni per > Applicazione. Scegliamo Anteprima a sinistra, trasciniamo Modifica tipo di immagini nella finestra a destra e usiamo il formato JPEG. L’app ci chiederà se aggiungere l’azione Copia elementi del Finder: conferiamo la scelta.

automator_macos_ceotech_doctorapple_3

 

4. Ridimensionare le foto: Le foto di grandi dimensioni possono essere lente da caricare e alcuni siti, come Facebook, le comprimono molto. Dal gruppo Anteprima, aggiungiamo Ridimensiona immagini e rifiutiamo l’offerta di lavorare su copie. Impostiamo la larghezza a 1200 pixel.

automator_macos_ceotech_doctorapple_5

5. Mostrare il risultato finale: Dal gruppo Finder, aggiungiamo Mostra elementi nel Finder. Questa azione non ha opzioni da impostare. I file passati dall’azione precedente verranno selezionati nella finestra del Finder attiva, pronti per essere pubblicati su Facebook o altri servizi.

automator_macos_ceotech_doctorapple_6

6. Fare delle prove: Salviamo. Il nome impostato viene visualizzato nelle sezioni in cui viene eseguita l’azione rapida. Usciamo da Automator, selezioniamo le foto in una cartella, facciamo Control-clic su un file, scegliamo Azioni rapide > [la nostra azione] e attendiamo il risultato.

Un suggerimento: un ingranaggio animato viene mostrato nella barra dei menu durante l’esecuzione dell’azione. Se abbiamo commesso un errore, potrebbe essere necessario eseguire il debug in Automator. Per aiutarci, aggiungiamo l’azione Ottieni elementi del Finder specificati all’inizio nostro flusso di lavoro.